Esordio amaro nel campionato di serie C femminile per la nostra squadra A, sconfitta per 3-1 dal San Giovanni Lupatoto.

Che si trattasse di un avversario difficile lo si sapeva e il campo lo ha confermato.

A regalare l’unico punto alle nostre é stata il nuovo acquisto Adele Burato (2.4), che si é imposta in rimonta contro Samira Peverato (2.7) con il punteggio di 3-6 7-5 6-1
Negli altri due singolari, invece, sconfitte per Alessia Stefani (2.5) contro Gaia Cipriani (3.1) per 6-0 7-6 e per Carolina Bicego (3.5) con Carlotta De Amicis (3.1) per 6-4 2-6 6-1.

A risultato acquisito nel doppio Burato in coppia con Alice Paterno (3.1) che si arrendono a Peverato/Cipriani per 7-6 6-3.

Domenica prossima, 18 aprile, il debutto casalingo contro l’Eurotennis mentre la formazione B capitanata da Angela Canton, che nella prima giornata ha battuto la Canottieri Padova, sarà ancora in trasferta contro l’AT Verona.

L’Under 16 maschile del maestro Andrea Bortolon e composta da Crivellaro, Bruttomesso e Rigon

 

Tempo di campionati a squadre per i nostri ragazzi che fanno registrare un tris di successi.

L’Under 14 maschile del maestro Mirko Balestro va a vincere per 2-1 a Schio. Nei singolari Matteo De Tomasi regola il suo avversario con un doppio 6-2, Vittorio Dalla Fontana è sconfitto per 7-6(4) 6-1, quindi De Tomasi in coppia con Thomas David Giles Edward  vince per 6-2 6-3.

Stesso risultato per l’Under 12 maschile del maestro Federico Fort che si aggiudica il derby con il CT VicenzaNicola Filippi Fermar si impone in rimonta per 3-6 6-0 6-3 mentre Tommaso Morato perde per 6-1 6-0. Sono così Filippi e Bernardi a conquistare il punto decisivo nel doppio portato a casa con un duplice 6-1.

Infine vittoria per 2-1 anche per l’Under 16 maschile C del maestro Andrea Bortolon. Nei singolari Riccardo Crivellaro (4.5) si arrende per 7-6 6-2, Giulio Bruttomesso (4.6) vince per 4-6 6-4 6-1 e Crivellaro/Rigon firmano il successo aggiudicandosi l’incontro per 6-3 6-4.

Passando invece alle ragazze, ma a quelle della serie C, rinviato il derby contro il CT Vicenza della formazione B capitanata da Angela Canton. La squadra A di Alessia Stefani, a riposo domenica scorsa, debutterà invece sui campi del S. Giovanni Lupatoto.

 

L’Under 14 B del maestro Mirko Balestro e formata da De Tomasi, Dalla Fontana e Giles Edward

Buona la prima! Esordio vincente nel campionato di serie C per la nostra squadra B capitanata da Angela Canton che si impone per 3-1 sui campi della Canottieri Padova. Il risultato si decide già al termine dei singolari con Martina Stefani (2.8) che batte Silvia Grigolon (2.8) con il punteggio di 7-6 3-6 6-0, Greta Carretta (3.2) che piega Angelica Giurisato (3.1) per 7-6 7-5 e Vania Bisarello (3.3), nuovo acquisto, che si impone contro Irene Tognon (3.3) per 6-4 6-0.

Il doppio va invece alle patavine Grigolon/Tognon che la spuntano al long tie-break contro Stefani/Carretta: 6-4 3-6 10-8 lo score.

“Sono molto contenta della prestazione delle ragazze – commenta il capitano Angela Canton – Brave tutte, contro avversarie difficili. Adesso dobbiamo cercare di migliorare i meccanismi nel doppio e trovare maggiore affiatamento, però sono soddisfatta”. 

La prossima sfida, dopo Pasqua, sarà domenica 11 aprile, sui campi di casa, nel derby con il Circolo Tennis Vicenza.

Per quanto riguarda invece le giovanili l’Under 16 maschile B vince per 3-0 il derby con il Tennis Palladio 98 B mentre la formazione C perde per 2-1 sempre contro il circolo cittadino.
Successo per l’Under 12 maschile B del maestro Mirko Balestro che va a vincere per 2-1 contro il Meeting Club Valdagno.
Infine, vittoria per 3-0 dell’Under 14 maschile composta da Matteo De Tomasi ed Edward Giles e capitanata dal maestro Federico Fort (nella foto in alto) che batte per 3-0 il Breganze.

.

 

“Nel nome del padel” é il divertente trailer che trovate su YouTube di quella che dovrebbe diventare una nuova serie tv.
Già, perchè anche in Italia si sta diffondendo una vera e propria… padel mania.
Sono sempre di più gli appassionati di questo sport, simile al tennis, ma tecnicamente più facile, coinvolgente (si gioca sempre in 4!) e, ad alto livello, molto spettacolare.
Nelle foto i nostri maestri Enrico Zen, Andrea Bortolon, Mirko Balestro e Federico Fort protagonisti sul campo inaugurato nel settembre 2018 alla presenza del sindaco Francesco Rucco e dell’assessore allo sport Matteo Celebron.

Tommaso Dal Santo con Jannick Sinner

 

Le ultime settimane sono state davvero ricche di soddisfazioni per il nostro Tommaso Dal Santo.

Prima é arrivata la promozione in serie B2 nel campionato a squadre conquistata nel vittorioso spareggio contro lo Sporting 2001 di Vittorio Veneto.

Quindi, anche un po’ inattesa nei tempi, la seconda promozione, questa volta individuale, che lo ha visto salire in classifica diventando 2.3.

”Sono felicissimo e sinceramente credevo che mi mancasse ancora qualche punto per il salto – commenta Tommaso – Innanzi tutto devo ringraziare il mio allenatore che mi sta seguendo ormai da qualche anno e, assieme, stiamo raccogliendo i frutti del lavoro svolto e che va visto in una programmazione a lungo termine con obiettivo finale una posizione intorno alla duecentesima del ranking ATP. Quella che ho raggiunto é una classifica che sento di valere anche se adesso sarà tutto più difficile partendo, nei tornei, più avanti nei tabelloni dove bisognerà entrare subito al massimo della concentrazione per affrontare avversari molto agguerriti. Del resto é anche questo il prezzo da pagare, ma é anche il bello del gioco e una motivazione a far bene sempre”.

E, dopo le due promozioni, é arrivato per Dal Santo il successo nel torneo open “Città di Este” dove é stato protagonista di una cavalcata vincente senza perdere neppure un set. Ha esordito negli ottavi di finale contro Marco Gasparin (2.8 del TC Padova) imponendosi nettamente per 6-0 6-2, nei quarti si è aggiudicato il “derby in famiglia” con Giovanni Peruffo (2.4) con il punteggio di 6-4 7-5, in semifinale ha battuto Samuele Pieri (2.3 del TC Bisenzio) per 6-3 6-2 e, in finale, si è preso la rivincita con Daniele Valentino (2.4 dello Sporting Club 2001) piegandolo per 7-6 6-2.

Dunque, grandi soddisfazioni per Tommaso, ma anche per Tennis Comunali Vicenza: “Questi risultati testimoniano che il lavoro paga – commenta Enrico Zen, presidente del circolo cittadino – Tommy é un ragazzo che ha dedizione, costanza, impegno, volontà, oltre a grandi qualità umane che ne fanno il classico bravo ragazzo. Su quelle tennistiche é la classifica a parlare e si tratta di un livello in cui niente arriva per caso.

Dunque, ancora complimenti e non posso che essere molto felice del traguardo raggiunto”.

Sulla stessa lunghezza d’onda chi segue e allena Dal Santo tutti i giorni, Luca Minuzzo: “I risultati raggiunti sono il primo passo verso un obiettivo più a lungo termine – spiega – però nello stesso tempo sono la riprova del grandissimo impegno con cui Tommy, quotidianamente, con passione ed entusiasmo, ma anche con sacrifici si sta applicando per far crescere il suo tennis e diventare un giocatore sempre più completo”.

La nostra squadra “targata” Mechanic System promossa in serie B2

Continua a leggere

La nostra squadra di serie C “targata” Mechanic System perde per 4-2 la semifinale con il TC Cerea, ma non vede ancora svanire i sogni promozione che passeranno attraverso lo spareggio di domenica, ancora in trasferta, contro lo Sporting Club 2001 di Vittorio Veneto del maestro Luca Serena.

Venendo alla sfida sfida di domenica, giocata in terra veronese, sono i doppi a condannare i nostri portacolori al termine di un confronto combattuto ed equilibrato che aveva visto il risultato in parità dopo i quattro singolari. A conquistare i due punti vicentini sono stati Tommaso Dal Santo (2.4), che ha battuto il pariclassifica Lorenzo Corioni per 6-2 5-7 10-1 e Simone Fucile (2.7), che ha superato Jacopo Rossi (2.6) per 6-2 3-6 10-7. Sconfitte, invece, per Giovanni Peruffo (2.4) e Tommaso Bertuzzo (2.7), che si sono arresi rispettivamente a Mike Urbanija (2.4) per 7-6 6-3 e a Dario Punia (2.8) per 6-2 6-4.

Decisivi, dunque, risultavano i doppi con capitan Mirko Balestro che si schierava in campo a fianco di Peruffo e dall’altra parte si affidava ai “baby” Fucile e Bertuzzo. Ed erano proprio loro ad andare vicinissimi al successo arrendendosi ad Urbanija/Buffo per 7-5 2-6 4-10. Più netta la sconfitta di Balestro/Peruffo, che perdevano con Ghidetti/Corioni per 6-3 6-1.

“Peccato, ma non posso che dire bravi ai miei ragazzi – commenta il maestro Balestro – Hanno dato tutto e anche oggi sono stati protagonisti di buone prestazioni contro avversari che, come del resto sapevamo, hanno dimostrato tutto il loro valore e a cui faccio i complimenti. Dispiace per il risultato, con Peruffo che nel tie-break ha avuto un set point a suo favore e con Bertuzzo che si è arreso ad un giocatore che aveva già battuto. Bravo però nel doppio con Simone Fucile mentre io ho pagato un po’ la non abitudine a disputare partite, in particolare non riuscendo a rispondere. Adesso ci attende la sfida decisiva con il Vittorio Veneto, un altro squadrone, composto da ottimi giocatori a cominciare dal 2.3 Luca Serena: in palio la promozione in serie B”.

Missione compiuta! La nostra squadra maschile di serie C “targata” Mechanic System espugna a Mestre i campi del Green Garden e vola in semifinale.

5-1 il risultato finale con la sfida che si indirizza subito sui binari giusti: Tommaso Dal Santo e Giovanni Peruffo, i due 2.4 della formazione capitanata nell’occasione da Luca Minuzzo, si impongono entrambi con il punteggio di 6-4 6-3 rispettivamente contro Marco Rampazzo (2.4) e Giovanni Orsoni (2.5). Successo facile anche per Simone Fucile (2.7), il giovanissimo del gruppo, che fa valere la sua classifica superando per 6-2 6-1 Alessandro Arena (3.2).

L’en plein nei singolari sfuma quando Andrea Bortolon (2.7) si arrende soltanto al long tie-break al pariclassifica Marcello Bassi, che vince per 6-4 2-6 10-7.

A regalare i punti della qualificazione ci pensano allora i doppi: da una parte Dal Santo/Peruffo hanno la meglio al termine di un’autentica battaglia conclusa 6-4 2-6 11-9 contro Rampazzo/Bassi mentre Fucile in coppia con il maestro Enrico Zen regola per 6-4 6-2 Orsoni/Salzano.

Applausi per tutti e il sogno continua!

 

Le Lady: Monica Maderni, Giovanna Furlan e Joanna Mancini

 

E’ stata davvero una domenica “nera” per le nostre due formazioni femminili scese in campo.

La squadra A di serie C capitanata da Alessia Stefani esce di scena battuta per 3-1 dal CT Scaligero.

Nei singolari a regalare l’unico punto è stata Sofia Antolini (2.6) che ha superato agevolmente Giorgia Bonanni (3.3) per 6-2 6-0. Sconfitta al long tie-break, invece, per Alessia Stefani (2.5) ad opera di Anna Signorini (3.3): la nostra giocatrice dopo aver vinto per 6-3 il primo set cede per 7-5 10-4.

Niente da fare neppure per Alice Paterno (2.8) contro Anna Del Prete (4.1) con quest’ultima che si impone per 6-2 6-3.

Infine, nel doppio Stefani e Paterno si arrendono a Bonanni/Signorini per 7-6 6-3.

Perdono in casa anche le Lady battute per 3-0 al TC Santa Maria di Sala: nei singolari sconfitte di Joanna Mancini (4.1) e Monica Maderni (4.2) rispettivamente ad opera di Silvana Povelato (3.3) per 7-6(7) 6-3 e Mariangela Pol (4.4) con il punteggio di 7-6(2) 6-0.

Quindi il doppio composto da Maderni e Giovanna Furlan esce battuto da Cecchinel/Pol per 6-2 6-1

Debutto vincente per la nostra squadra di serie C che fa il suo esordio nel tabellone ad eliminazione diretta battendo per 4-0 sui campi di casa il TC Sanguinetto.

Tutto già deciso al termine dei singolari: Giovanni Peruffo (2.4) rifila un duplice 6-0 a Lorenzo Bortolazzi (2.8), Simone Fucile (2.7) supera Pietro Zuliani (3.1) per 6-2 6-4, Andrea Bortolon (2.7) batte Alessandro Cibin (2.8) per 6-4 3-6 10-4 al long tie-break ed infine Tommaso Bertuzzo (2.7) regola Arismendy Estevez Perez (3.1) con il punteggio di 6-1 6-3.

Domenica si replica!