Si ferma in semifinale la cavalcata vincente del nostro Tommaso Stimamiglio nel Super Next Gen Italia in corso di svolgimento sui campi del circolo.
Tommy si arrende per 6-4 7-5 a Sevan Bottari (3.1 ma già con i punti da 2.6 della Galimberti Tennis Academy) in una partita equilibrata in cui la differenza la fanno gli episodi e si decide in pochi punti.
In ogni caso un bel torneo per il giocatore di casa che ha messo in mostra tutte le sue qualità.

Nell’altra semifinale Umberto Ciato (2.7 del Tennis Club Padova) piega al termine di una battaglia durata tre ore, senza esclusioni di colpi e con davvero un bel tennis, Alex Guidi (2.8 del Circolo Tennis Villa Carpena) con il punteggio di 5-7 7-6 6-2.

Finale domenica 24 aprile alle ore 11: a seguire le premiazioni!

Da venerdì 15 a domenica 24 aprile torna il grande tennis giovanile in città con la tappa del circuito Super Next Gen Italia che farà tappa sui nostri campi per quanto riguarda il torneo maschile e del CTV per il tabellone femminile.

“E’ un piacere ospitare questo torneo in collaborazione con il CTV – esordisce Enrico Zen, presidente di Tennis Comunali Vicenza –  e vedere all’opera i migliori ragazzi di 16-18 anni di Macroarea. Sposo appieno questa iniziativa della Federazione che, negli ultimi due anni, ha aperto il circuito anche alla categoria dei più grandi. Una scelta forse inizialmente dettata dall’emergenza Covid, che però speriamo rimanga nel tempo”.

Del resto i numeri si confermano buoni: 118 per i ragazzi e 60 per le ragazze con Francesco Testori (2.6 del Tennis Villafranca) e Samira Peverato (2.6 del Tennis S. Giovanni Lupatoto) teste di serie n. 1.

Nei tabelloni di Seconda categoria a guidare la pattuglia vicentina saranno da una parte il nostro Tommaso Stimamiglio (2.8) e, dall’altra, Caterina Novello (2.6 del CTV, vincitrice della passata edizione), Chiara Di Vina (2.8 del CTV) e Ludovica Ceolato (2.7 del Meeting Valdagno). Tra i Terza, invece, Francesco Marangon (3.1 di Tennis Comunali Vicenza), Pietro Cappellaro (3.1 di Tennis Palladio 98) e Carolina Dibenedetto (3.1 del CTV).

“Una manifestazione interessante – dichiara Alberto Bovone, direttore tecnico del CTV – che conferma la collaborazione tra i due circoli. Anzi, per il futuro si potrebbe anche pensare di alternare partite maschili e femminili, pur con qualche difficoltà in più a livello logistico”.

Si inizia venerdì 15 aprile, con giornata di riposo a Pasqua.

Il lunedì di Pasquetta doppio turno per i ragazzi mentre per le giocatrici è previsto martedì con l’entrata in gara delle Terza categoria.

Per quanto riguarda il regolamento si giocherà al meglio dei tre set con long-tie break al posto del terzo set tranne che in semifinale e finale.

Ai Comunali le partite saranno indoor mentre al CTV in due campi coperti e uno all’aperto.

Giudici arbitri dei due tornei Cesare Marsili e Fabio Giaretta.

“L’augurio innanzi tutto è che continui la collaborazione con il CTV e, anzi, si possa ulteriormente rafforzare – conclude Enrico Zen – L’unione e le sinergie, infatti, potrebbero portare ad ospitare a Vicenza un altro torneo di alto livello dopo il Challenger. E, poi, naturalmente l’auspicio é che i ragazzi si divertano e di vedere un buon livello di gioco”.

“Speriamo che tutto proceda al meglio, senza intoppi – gli fa eco Alberto Bovone – e chissà che presto in città torni una tappa delle pre-qualificazioni agli Internazionali BNL di Roma, tornei open di grande richiamo per i giocatori come testimoniano i numeri che si registrano un po’ dappertutto sia nei tabelloni maschili che nel femminile”.


Finale tutta in… famiglia al torneo giovanile Under 12 di Mestre con Robert Iorga (4.1) che si aggiudica il “derby” targato Tennis Comunali Vicenza su Nicola Filippi Fermar con il punteggio di 6-1 7-5.
In semifinale Robert aveva battuto Davide Anoè (4.4) per 6-3 6-4 mentre Nicola aveva regolato Lorenzo Bottosso (4.6) con un doppio 6-4.
Bravissimi ragazzi e continuate cosi!

Settimo sigillo stagionale per il nostro Tommaso Dal Santo, che mette la sua firma nel torneo open organizzato sui campi del Tc Chioggia e che ha visto una cinquantina di iscritti (53 per la precisione!), con ben 12 seconda categoria a contendersi il titolo.

Percorso netto per Tommy, 2.3 e testa di serie n. 1 del tabellone, che in finale ha sconfitto Lorenzo Favero, 2.3 del Cs Plebiscito Padova e seconda testa di serie, con il punteggio di 6-4 6-3.

In precedenza Dal Santo si era imposto contro Leonardo Mazzucchelli (2.5) per 6-0 6-2 e in semifinale su Umberto Ciato (2.8) per 6-2 6-4 confermando le qualità messe in mostra nell’arco dell’intera stagione.

Neppure la pioggia é riuscita a mettere lo zampino nel Trofeo Autogemelli.
Anzi, torneo bagnato, torneo fortunato con tanto divertimento e agonismo in campo con alla fine il successo di Davide Storti e il secondo posto di Davide Tiso.
Nel doppio successo per Patrizia Frigo e Luca Peruzzi che hanno preceduto Annalisa Bergozza e Silvia Campanella.
Un grazie ai nostri maestri per il supporto, alla segretaria Alessandra Babbi per la logistica. A premiare e a fare gli onori di casa il presidente Enrico Zen con al suo fianco Francesco Fortuna, direttore vendite di Gruppo Fimauto Autogemelli.
Giocatori ed appassionati hanno potuto provare le bellissime auto BMW!
A far festa anche il capitano della squadra della serie D3 maschile Edoardo Florio reduce dal titolo regionale ad Albarella. Bravissimi tutti!

La D3 maschile: da sinistra Tosato, Florio, Stimamiglio e Marangon

Le nostre squadre sempre protagoniste!

Le Lady 40 chiudono il loro girone regionale al primo posto superando la Tennis Commodore Academy Abano Terme per 2-1 grazie al successo nel singolare di Angela Canton (3.3) che batte Roberta Bordin (4.2) con un doppio 6-1 e nel doppio della stessa Canton in coppia con Joanna Mancini (3.4) vittoriose per 7-5 6-1 dopo che Mancini era stata sconfitta per 6-2 3-6 6-3 da Sabrina Marcolongo (4.2).
Netto 3-0 della D3 maschile che batte la Polisportiva Caselle con le vittorie firmate da Tommaso Stimamiglio (3.2) contro Giorgio Tacconi (3.2) per 6-1 6-2, da Francesco Marangon (3.2) contro  Simone Antonini (3.2) per 6-3 6-4 e da Edoardo Florio (3.3) contro Marco Armani (3.3) con un duplice 6-1. Bravissimi!

I vincitori del doppio misto Alessia Stefani e Fabrizio Cavestro con Enrico Zen e Massimo Dambruoso

8 settembre in campo con un appuntamento che ormai é diventato una tradizione per il tennis vicentino fin dal lontano 1997: gli Shoout-out.
La manifestazione é stata ideata da Massimo Dambruoso e ha visto nell’albo d’oro il nome di tanti giocatori noti della provincia, ma anche di fuori.
Questa edizione n. 24 é andata in scena sui nostri campi all’insegna del divertimento, ma anche di un sano agonismo. Nota la formula con il long tie-break che sostituisce il set giocando al meglio dei due su tre. Ad imporsi nel maschile (e si tratta della prima volta!) é stato Marco Tamiello (2.5 del Circolo Tennis Vicenza) che in finale ha sconfitto il nostro Giovanni Peruffo (2.4) al termine di una sfida molto tirata chiusa sul 12-10 e 10-8.
Semifinalisti Simone Fucile (2.6) e Fabrizio Cavestro.
Nel femminile successo ancora targato CTV con la giovanissima Carolina Dibenedetto (2.8) che ha superato un’altra portacolori di Tennis Comunali Vicenza, Alessia Stefani (2.6) per 10-5 10-7.
Semifinaliste Joanna Mancini (3.4 di Tennis Comunali Vicenza) e Anastasia Padovan (3.2 del TC Noventa Vicentina)
Stefani, però, si é presa la rivincita nel doppio misto dove in coppia con Fabrizio Cavestro (2.4 del CTV) si é imposta per 8-10 10-5 10-4 sempre contro Tamiello/Di Benedetto.
Alla fine applausi per tutti con il nostro presidente Enrico Zen (anche lui in campo e sconfitto nei quarti dal poi vincitore) a fare gli onori di casa dando appuntamento fin da ora alla prossima edizione.

 

Sesto torneo vinto quest’anno per Tommaso Dal Santo (2.3), che mette la sua firma nella 41^ edizione dell’open Città delle Rose di Rovigo che, nelle battute finali, si é tinto dei colori di Tennis Comunali Vicenza.

Ben tre dei quattro semifinalisti erano infatti nostri giocatori, con il vicentino Alberto Orso (2.3 tesserato per Ca’ del Moro) che nei quarti aveva eliminato Giovanni Peruffo (2.4) prima di imporsi con un duplice 6-1 su Matteo Meneghetti (2.5).

Dal Santo, invece, aveva esordito battendo l’argentino Giuliano Basile (2.7) con un doppio 6-2 per poi aggiudicarsi il derby tutto in famiglia con Marco Carretta, suo compagno di squadra e di allenamento, piegato con il punteggio di 6-1 6-7 7-5.

Grande battaglia anche nella sfida per il titolo con Tommy che si imponeva per 6-2 3-6 7-6(5) al tie-break decisivo in una finale che non ha deluso le attese mettendo in mostra un bel tennis.

Saranno Tommaso Simeone (3.2 dello Sporting Club Verona) e Federico Molon (3.2 del Tennis Club Trissino) i finalisti della decima edizione del Trofeo Ottica Centrale di Terza categoria.
Il primo ha sconfitto con il punteggio di 6-1 6-3 Enrico Dal Lago (3.2 del Tennis Club Dueville) mentre il secondo ha superato per 7-6 6-4 Arismendy Estevez Perez (3.1 del Tennis Club Sanguinetto).
La finale é in programma venerdì 13 agosto, con inizio alle ore 18.30, sui nostri campi in via Monte Zebio. E siamo certi che non mancherà lo spettacolo!
Giudice arbitro del torneo: Alessandra Babbi

Quarto torneo vinto in bacheca per il nostro Tommaso Dal Santo che si aggiudica l’open del Tennis 6.0 San Vendemiano
Cavalcata vincente per Tommy che batte nei quarti Michelangelo Zvech Flaborea (2.8 ) con un duplice 6-1, in semifinale Matteo Marfia (2.4) per 7-6 6-4 e regola quindi Mattia Ghedin (2.4 di Tennis Palladio 98) per 6-3 6-4.