Marco Cecchinato é tornato sui campi parigini che l’hanno fatto grande

Molti appassionati hanno ancora davanti agli occhi le immagini di quando nel 2018 fu protagonista di una straordinaria cavalcata vincente che lo portò a battere David Goffin e Novak Djokovic per arrendersi solo in semifinale a Thiem.

Per Marco Cecchinato il Roland Garros rappresenta il suo grande sogno e vuole tornare a scrivere pagine importanti.

Lo fa conquistando l’accesso al tabellone principale dopo aver battuto nelle qualificazioni Ernest Gulbis, Lestienne e il belga Kimmer Coppejans, numero 161 del ranking.

L’ultimo match è durato appena un’ora di gioco: 6-1 6-2 il punteggio finale, con un primo set a senso unico in cui Coppejans ha vinto solo due punti vinti al servizio, con una marea di errori non forzati. Un po’ più lottato il secondo, ma sempre con il nostro giocatore in controllo della partita.

Ora Cecchinato dovrà affrontare l’australiano di scuola spagnola Alex De Minaur, n. 25 del ranking.

Francesco Marangon con Luca Minuzzo

 

Continuano ad essere protagonisti i nostri giovani nei campionati a squadre, ma anche nei tornei che nello scorso fine settimana li hanno visti conquistare un doppio successo sui campi del TC Mira.

Nell’Under 10 ad alzare la coppa del vincitore é stato Robert Iorga, che ha sconfitto agevolmente con il punteggio di 6-2 6-1 Lorenzo Genna (TC Ostani Montebelluna).

Nell’Under 16, invece, ad imporsi é stato Francesco Marangon (3.3), che ha battuto Edoardo Meggiorin (3.3 dell’AT Sommacampagna) per 6-2 6-3.

Infine, finale conquistata e secondo posto nel torneo rodeo U10 di Sandrigo per Filippo Dal Molin, sconfitto con un  duplice 4-0 da Alberto Dalle Carbonare (Tennis Thiene).

Filippo Dal Molin premiato al torneo rodeo di Sandrigo

S’infrange contro l’Eurotennis Treviso il sogno della nostra squadra Under 16 maschile capitanata da Mirko Balestro e Federico Fort nelle finali di Macroarea.

I nostri ragazzi si arrendono per 2-1 al termine di una sfida combattuta ed equilibrata.

Tutto si decide nel doppio con Bertuzzo e Stimamiglio che cedono con il punteggio di 6-3 6-4 alla coppia trevigiana Cherie/De Gasper dopo che i singolari si erano conclusi sull’1-1.

Bel successo di Tommaso Bertuzzo (2.7) che s’impone contro per 6-1 1-6 6-3 contro il pari classifica Edoardo Cherie. Sconfitta invece con un duplice 6-3 per Luca Pavan (2.8) ad opera di Gregorio De Gasper (2.7).

Sconfitta, invece, in semifinale l’Under 14 maschile del maestro Andrea Bortolon che perde per 3-0 contro il TC LadiniaAndrea Zanini (3.2) perde per 6-4 2-6 6-3 contro Kilian Dalla Piazza (3.2) mentre Jacopo Greco Lucchina (4.2) è battuto con un doppio 6-1 da Kevin Vinatzer (3.4). Ininfluente quindi il doppio, che vede gli avversari vittoriosi senza giocare.

L’Under 14: da sinistra Andrea Zanini, capitan Andrea Bortolon e Jacopo Greco Lucchina

Missione compiuta! La nostra squadra maschile di serie C “targata” Mechanic System espugna a Mestre i campi del Green Garden e vola in semifinale.

5-1 il risultato finale con la sfida che si indirizza subito sui binari giusti: Tommaso Dal Santo e Giovanni Peruffo, i due 2.4 della formazione capitanata nell’occasione da Luca Minuzzo, si impongono entrambi con il punteggio di 6-4 6-3 rispettivamente contro Marco Rampazzo (2.4) e Giovanni Orsoni (2.5). Successo facile anche per Simone Fucile (2.7), il giovanissimo del gruppo, che fa valere la sua classifica superando per 6-2 6-1 Alessandro Arena (3.2).

L’en plein nei singolari sfuma quando Andrea Bortolon (2.7) si arrende soltanto al long tie-break al pariclassifica Marcello Bassi, che vince per 6-4 2-6 10-7.

A regalare i punti della qualificazione ci pensano allora i doppi: da una parte Dal Santo/Peruffo hanno la meglio al termine di un’autentica battaglia conclusa 6-4 2-6 11-9 contro Rampazzo/Bassi mentre Fucile in coppia con il maestro Enrico Zen regola per 6-4 6-2 Orsoni/Salzano.

Applausi per tutti e il sogno continua!

 

 

Marco Cecchinato in conferenza stampa

Secondo turno raggiunto e quarta partita vinta per il “nostro” Marco Cecchinato che ha esordito oggi nel tabellone principale degli Internazionali BNL d’Italia battendo in rimonta il britannico Edmund con il punteggio di 3-6 7-6(7) 6-2.

Sotto di un set e con la partita interrotta per pioggia sul 3-3 nel secondo Marco é stato protagonista di una prova di carattere riuscendo a cambiare l’inerzia dell’incontro e a conquistare un successo importante e che dà fiducia in vista anche della prossima sfida contro Filip Kraijnovic, che molti ricordano a Vicenza per aver vinto il Challenger cittadino.

”Sto provando delle buone sensazioni e anche fisicamente mi sento bene e questo é molto importante per il mio gioco – ha commentato a caldo – Massimo Sartori mi trasmette tanta energia e conosce molto bene il circuito: di lui mi fido ciecamente, stiamo lavorando bene in campo, fuori abbiamo un ottimo rapporto e vorrei finire la stagione nel miglior modo possibile. E poi la nascita di mio figlio mi ha cambiato la vita. Mi piacerebbe riprovare le emozioni che ho vissuto nel 2018 quando sono stato n. 16 del mondo e farle rivivere anche alle persone che mi vogliono bene”.

 

Marco Cecchinato in azione contro Edmund

Le Lady: Monica Maderni, Giovanna Furlan e Joanna Mancini

 

E’ stata davvero una domenica “nera” per le nostre due formazioni femminili scese in campo.

La squadra A di serie C capitanata da Alessia Stefani esce di scena battuta per 3-1 dal CT Scaligero.

Nei singolari a regalare l’unico punto è stata Sofia Antolini (2.6) che ha superato agevolmente Giorgia Bonanni (3.3) per 6-2 6-0. Sconfitta al long tie-break, invece, per Alessia Stefani (2.5) ad opera di Anna Signorini (3.3): la nostra giocatrice dopo aver vinto per 6-3 il primo set cede per 7-5 10-4.

Niente da fare neppure per Alice Paterno (2.8) contro Anna Del Prete (4.1) con quest’ultima che si impone per 6-2 6-3.

Infine, nel doppio Stefani e Paterno si arrendono a Bonanni/Signorini per 7-6 6-3.

Perdono in casa anche le Lady battute per 3-0 al TC Santa Maria di Sala: nei singolari sconfitte di Joanna Mancini (4.1) e Monica Maderni (4.2) rispettivamente ad opera di Silvana Povelato (3.3) per 7-6(7) 6-3 e Mariangela Pol (4.4) con il punteggio di 7-6(2) 6-0.

Quindi il doppio composto da Maderni e Giovanna Furlan esce battuto da Cecchinel/Pol per 6-2 6-1

Debutto vincente per la nostra squadra di serie C che fa il suo esordio nel tabellone ad eliminazione diretta battendo per 4-0 sui campi di casa il TC Sanguinetto.

Tutto già deciso al termine dei singolari: Giovanni Peruffo (2.4) rifila un duplice 6-0 a Lorenzo Bortolazzi (2.8), Simone Fucile (2.7) supera Pietro Zuliani (3.1) per 6-2 6-4, Andrea Bortolon (2.7) batte Alessandro Cibin (2.8) per 6-4 3-6 10-4 al long tie-break ed infine Tommaso Bertuzzo (2.7) regola Arismendy Estevez Perez (3.1) con il punteggio di 6-1 6-3.

Domenica si replica!

Robert Iorga e Filippo Dal Molin festeggiano la loro finale a Dolo

É Robert Iorga a vincere il torneo Under 10 di Dolo nella finale tutta targata Tennis Comunali Vicenza contro Filippo Dal Molin, purtroppo costretto al ritiro per un infortunio.
In semifinale Iorga aveva sconfitto in due set il campione regionale uscente Alberto Dalle Carbonare.
Bravissimo Robert, ma applausi anche a Filippo!

Finisce purtroppo subito, contro il San Giovanni Lupatoto, l’avventura della nostra squadra B al suo debutto assoluto nel campionato di serie C.

3-0 il risultato a favore delle veronesi, che ipotecano il passaggio del turno nel tabellone ad eliminazione diretta aggiudicandosi i tre singolari.

Il più combattuto vede Martina Stefani (2.7) arrendersi con un duplice 7-5 a Gaia Cipriani (2.8).

Niente da fare neppure per Carolina Bicego (3.4) che cede per 6-1 6-4 a Carlotta De Amicis (3.1), che fa valere il suo gioco più regolare da fondo campo, piazzando al momento giusto variazioni mirate a costruire il punto con il back e la palla corta, contro la nostra giocatrice che paga un po’ anche l’emozione dell’esordio nella categoria.

Infine, la capitana Federica Marini (4.3) non riesce a contrastare Martina Rumeo (3.4) perdendo per 6-0 6-1.

“Ci riproveremo l’anno prossimo con la massima determinazione – commenta a fine partita Marini – Oggi ci mancavano due pedine importanti, ma complimenti alle nostre avversarie che si sono dimostrate squadra di livello”.

Sconfitta anche la squadra C nella sfida con la ST Bassano.

In formazione largamente rimaneggiata e con sole due giocatrici a disposizione arrivano le sconfitte di Matilde Hyvoz (3.3) ad opera di Sara Secco (3.2) con un duplice 6-1 e di Sofia Menardi (3.3) con Kristal Dule (3.1) con il punteggio di 6-2 6-4.

Matilde Hyvoz e Sofia Menardi

Tommaso Bertuzzo

 

Prosegue il sogno di Massimiliano Fucile impegnato nei Campionati Italiani Under 11 in corso di svolgimento sui campi della Società Ginnastica Roma.

Il giovane portacolori di Tennis Comunali Vicenza ha esordito battendo Ludovico Trionfetti (4.4 delle Marche)  con un duplice 6-1 per poi piegare in rimonta Filippo Catalano (4.4 del Lazio) con il punteggio di 3-6 6-0 10/6 e quindi regolando più agevolmente Diego Vigorita (4.4 del Piemonte) per 6-3 6-0.

Venerdì mattina dovrà affrontare la testa di serie n. 2 del torneo, il pugliese Riccardo Manca.

A Bolzano si é fermata invece al secondo turno l’avventura tricolore di Tommaso Bertuzzo, che aveva esordito nel tabellone principale battendo in rimonta Vita, 2.8 ed ex campione italiano Under 12, per 6-7 7-5 10-3.

Niente da fare, invece, contro Niccolò Dessì, 2.4 laziale, a cui si arrendeva per  6-2 6-1 in una sfida in cui il divario non è stato così netto come potrebbe far pensare lo score e in cui Tommy ha pagato un po’ di mancanza di esperienza

Infine, due partite vinte nel tabellone di qualificazione dell’Under 12 per Aleksandar Stokic, costretto poi al ritiro per un problema alla schiena contro il toscano Righetti.

Aleksandar Stokic