Turno infrasettimanale amaro per la nostra squadra di serie B2 capitanata dal maestro Mirko Balestro che incappa nella prima sconfitta contro il Circolo Tennis Levico.
4-2 il risultato finale a favore dei trentini, ma con qualche rimpianto per i nostri ragazzi soprattutto per la sconfitta al tie-break del terzo set di Matteo Meneghetti e per il combattuto doppio perso dai baby Simone Fucile e Tommaso Stimamiglio con un doppio 7-5.
I due punti portano la firma di Giovanni Peruffo, in un ottimo stato di forza, che nel singolare batte Marco Pedrini per 7-5 6-3 e si ripete poi con Tommaso Bertuzzo contro Matteo Marfia e Tommaso Pederzolli con il punteggio di 3-6 6-3 10-8 al long tie-break.
🥈Due finali e due secondi posti per i nostri giocatori al torneo giovanile organizzato dal Circolo Tennis Arzignano.
Federico

 Losio si arrende con un duplice 6-3 a Matteo Sartori, 3.3 del Tennis Villafranca.
Anna Crovari, invece, neo-campionessa regionale, cede soltanto 10-7 al long tie-break a Vittoria Tognolo (Tennis Montecchio Maggiore Palladio98) dopo aver perso il primo set 6-3 e vinto il secondo 6-1.
Bravi ragazzi! 👏🏼🎾

Si allarga la famiglia di Tennis Comunali Vicenza!

Ad Altavilla ecco il Centro sportiva Delta, una realtà che sarà il polo di richiamo per gli appassionati di tennis, padel e calcetto.
Partite, corsi e lezioni animeranno i campi con sfide infuocate!

Una struttura che diventerà il fiore all’occhiello, con servizi moderni e funzionali, ed un bar – ristorante che sarà centro di aggregazione e punto di ritrovo, per bere o mangiare qualcosa assieme, non solo per gli sportivi.

In anteprima ecco il video che ci presenta come sarà il Centro sportivo Delta!

IMG_6515


Ancora una finale regionale per le nostre Lady 45 che a Jesolo hanno sfiorato il titolo veneto arrendendosi per 2-1 al Commodore Tennis Club nel doppio decisivo dove Joanna Mancini e Giovanna Furlan sono state battute per 6-3 6-4 da Sabrina Marcolongo ed Enrica Bellato.

Nei singolari Mancini (3.5) aveva superato con un doppio 6-4 Marcolongo (3.4) mentre Furlan (4.3) aveva ceduto con un duplice 6-3 a Giorgia Castagna (4.3).

Bravissime comunque e appuntamento fin da ora all’anno prossimo per la rivincita!


Si ferma in semifinale la cavalcata vincente del nostro Tommaso Stimamiglio nel Super Next Gen Italia in corso di svolgimento sui campi del circolo.
Tommy si arrende per 6-4 7-5 a Sevan Bottari (3.1 ma già con i punti da 2.6 della Galimberti Tennis Academy) in una partita equilibrata in cui la differenza la fanno gli episodi e si decide in pochi punti.
In ogni caso un bel torneo per il giocatore di casa che ha messo in mostra tutte le sue qualità.

Nell’altra semifinale Umberto Ciato (2.7 del Tennis Club Padova) piega al termine di una battaglia durata tre ore, senza esclusioni di colpi e con davvero un bel tennis, Alex Guidi (2.8 del Circolo Tennis Villa Carpena) con il punteggio di 5-7 7-6 6-2.

Finale domenica 24 aprile alle ore 11: a seguire le premiazioni!

Da venerdì 15 a domenica 24 aprile torna il grande tennis giovanile in città con la tappa del circuito Super Next Gen Italia che farà tappa sui nostri campi per quanto riguarda il torneo maschile e del CTV per il tabellone femminile.

“E’ un piacere ospitare questo torneo in collaborazione con il CTV – esordisce Enrico Zen, presidente di Tennis Comunali Vicenza –  e vedere all’opera i migliori ragazzi di 16-18 anni di Macroarea. Sposo appieno questa iniziativa della Federazione che, negli ultimi due anni, ha aperto il circuito anche alla categoria dei più grandi. Una scelta forse inizialmente dettata dall’emergenza Covid, che però speriamo rimanga nel tempo”.

Del resto i numeri si confermano buoni: 118 per i ragazzi e 60 per le ragazze con Francesco Testori (2.6 del Tennis Villafranca) e Samira Peverato (2.6 del Tennis S. Giovanni Lupatoto) teste di serie n. 1.

Nei tabelloni di Seconda categoria a guidare la pattuglia vicentina saranno da una parte il nostro Tommaso Stimamiglio (2.8) e, dall’altra, Caterina Novello (2.6 del CTV, vincitrice della passata edizione), Chiara Di Vina (2.8 del CTV) e Ludovica Ceolato (2.7 del Meeting Valdagno). Tra i Terza, invece, Francesco Marangon (3.1 di Tennis Comunali Vicenza), Pietro Cappellaro (3.1 di Tennis Palladio 98) e Carolina Dibenedetto (3.1 del CTV).

“Una manifestazione interessante – dichiara Alberto Bovone, direttore tecnico del CTV – che conferma la collaborazione tra i due circoli. Anzi, per il futuro si potrebbe anche pensare di alternare partite maschili e femminili, pur con qualche difficoltà in più a livello logistico”.

Si inizia venerdì 15 aprile, con giornata di riposo a Pasqua.

Il lunedì di Pasquetta doppio turno per i ragazzi mentre per le giocatrici è previsto martedì con l’entrata in gara delle Terza categoria.

Per quanto riguarda il regolamento si giocherà al meglio dei tre set con long-tie break al posto del terzo set tranne che in semifinale e finale.

Ai Comunali le partite saranno indoor mentre al CTV in due campi coperti e uno all’aperto.

Giudici arbitri dei due tornei Cesare Marsili e Fabio Giaretta.

“L’augurio innanzi tutto è che continui la collaborazione con il CTV e, anzi, si possa ulteriormente rafforzare – conclude Enrico Zen – L’unione e le sinergie, infatti, potrebbero portare ad ospitare a Vicenza un altro torneo di alto livello dopo il Challenger. E, poi, naturalmente l’auspicio é che i ragazzi si divertano e di vedere un buon livello di gioco”.

“Speriamo che tutto proceda al meglio, senza intoppi – gli fa eco Alberto Bovone – e chissà che presto in città torni una tappa delle pre-qualificazioni agli Internazionali BNL di Roma, tornei open di grande richiamo per i giocatori come testimoniano i numeri che si registrano un po’ dappertutto sia nei tabelloni maschili che nel femminile”.


Pareggio per la nostra squadra di serie C femminile capitanata da Alessia Stefani contro il Green Garden Village.

Finisce 2-2 la sfida giocata sui campi di casa in virtù dei successi nei singolari di Martina Stefani (2.8), che regola con un doppio 6-1 Giorgia Spolaor (3.1) mentre Adele Burato (2.5), pur non al meglio fisicamente, si impone contro Sara Arrighetti (2.8) per 6-3 7-6(5).
Greta Carretta (3.1) si arrende invece alla pari categoria Vittoria Pastorello con un duplice 6-2.
Decisivo risulta dunque il doppio con la coppia mestrina composta da Benedeta Badioli (3.4) e Beatrice Pelosin (3.1) che batte Stefani/Carretta con il punteggio di 6-3 6-2.

Buona la prima per la nostra squadra di serie C femminile capitanata da Alessia Stefani che va a vincere per 3-1 il derby berico contro la ST Bassano.

Nei singolari successi per Adele Burato (2.5) e Martina Stefani (2.8) rispettivamente contro Betania Campana (3.2) e Sara Secco (3.3) con i punteggi di 6-0 6-0 e 6-4 6-1 a fronte della sconfitta di Carolina Bicego (4.1) ad opera di Gloria Pasinato (3.4) per 6-2 7-5.

A regalare il punto vittoria ci pensano poi nel doppio Burato ed Alice Paterno (3.2) che superano Secco-Vario per 6-2 6-3.

“Ci presentiamo al via di questa nuova stagione  – commenta il presidente Enrico Zen – con una formazione che può contare da una parte su giocatrici d’esperienza con le sorelle Stefani ed Angela Canton e, dall’altra, sulle nostre giovani, che rappresentano però ormai una certezza, con la riconferma di Adele Burato, le cui qualità non le scopriamo certo oggi. Sono convinto che le ragazze disputeranno un bel campionato, regalandoci tante soddisfazioni come hanno fatto domenica a Bassano”.


Finale tutta in… famiglia al torneo giovanile Under 12 di Mestre con Robert Iorga (4.1) che si aggiudica il “derby” targato Tennis Comunali Vicenza su Nicola Filippi Fermar con il punteggio di 6-1 7-5.
In semifinale Robert aveva battuto Davide Anoè (4.4) per 6-3 6-4 mentre Nicola aveva regolato Lorenzo Bottosso (4.6) con un doppio 6-4.
Bravissimi ragazzi e continuate cosi!

Prima “standard school” del Veneto, l’undicesima in Italia e la seconda nella nostra regione considerando tutte le cinque tipologie di scuola tennis (Basic, Club, Standard, Super, Top) previste dalla FIT.

Tennis Comunali Vicenza conferma, anzi migliora, i risultati ottenuti negli ultimi anni che la attestano tra le eccellenza nel panorama nazionale.

E’ quanto dicono le classifiche pubblicate ad inizio anno e che vengono determinate in base alle competenze degli insegnanti, ai risultati ottenuti da allievi e squadre giovanili e alla bontà delle strutture.

Ed Enrico Zen, presidente nonché maestro del nostro circolo, non può che esserne orgoglioso: “Non mi stancherò mai di sottolinearlo – esordisce – ma questi risultati sono il frutto del duro e costante lavoro quotidiano che tutti assieme stiamo portando avanti con passione. Una grande squadra di professionisti seri che mettono al servizio le singole competenze per far crescere il gruppo. Non ci sono prime donne, bensì ognuno in modo differente, però ugualmente importante, ha aggiunto il suo tassello per edificare un progetto che ci vede ogni giorno in campo con passione, spirito di sacrificio e voglia di crescere. La stessa che hanno poi i nostri ragazzi, ai quali non posso che rivolgere i complimenti per i traguardi raggiunti a livello individuale e di squadre.

Un nuovo punto da cui partire per guardare avanti e raggiungere traguardi sempre più ambiziosi. Negli ultimi anni, a causa della pandemia, abbiamo dovuto superare nuovi ostacoli tuttavia, come accade in partita, abbiamo pensato a giocare punto dopo punto e, oggi, i risultati ci premiano e, nello stesso tempo, ci spronano a non accontentarci ma a fare ancora meglio: tutti assieme, come è nello spirito del nostro circolo”.

E la classificazione delle scuole tennis nazionali in un vero e proprio “Gran Prix” festeggia il suo decennale: “Quello compiuto negli ultimi dieci anni è stato un percorso fondamentale fino a far ricadere questi vantaggi molto in alto, rendendoli ben visibili nella quantità dei protagonisti italiani di vertice, non solo tra i pro ma anche tra gli junior – ha sottolineato il direttore dell’ISF Roberto Lombardi, Michelangelo Dell’Edera – Questo processo di ristrutturazione, che in sostanza ha creato delle vere e proprie scuole di formazione, è stato inoltre multidisciplinare e multisportivo:ha coinvolto tennis, padel, beach tennis. E ha prodotto miglioramenti nella componente tecnica, in quella tattica, in quella fisica e in quella mentale. E i premi, come le posizioni in classifica, vanno a compensare i sacrifici che i dirigenti fanno investendo sulla crescita dei giovani”.